Parodontologia

I tessuti intorno al dente

La parodontologia è la branca dell’odontoiatria che studia i tessuti del parodonto, ovvero i tessuti che si trovano intorno al dente e le malattie ad esso correlate. Tra le principali malattie parodontali ci sono la piorrea e la gengivite.

Malattie gengivali, Studio Dentistico Dott. Luca Lancieri. Specialista in odontostomatologia, protesi dentale, implantologia e parodontologia, Genova

La Parodontite ha una fase iniziale di gengivite reversibile e recuperabile con igiene professionale sia domiciliare accurata, oltre che con degli educational.
La seconda fase della parodontite comporta un aggravamento della struttura gengivale e danno della componente ossea che aggiunge “mobilità” ai sintomi iniziali, tale condizione richiede intervento specifico e se aggravato chirurgico per rigenerare osso riassorbito (roc)
La Terza è una fase irreversibile, la parodontite è così avanzata che producendo la perdita ossea alveolare conduce alla espulsione o perdita della elemento dentale colpito.

La gengivite

La gengivite, quando si aggrava, può arrivare ad intaccare il parodonto. Questa patologia è di tipo infettivo poiché la causa è dovuta alla placca batterica.
Altri fattori di rischio per l’insorgere di questa malattia sono il fumo, i cambiamenti ormonali nelle donne, il diabete non compensato, lo stress.

I casi lievi di malattie gengivali possono di solito essere trattati mantenendo un buon livello di igiene orale.
Ciò include lavarsi i denti almeno due volte al giorno e usare il filo interdentale regolarmente.
Nella maggior parte dei casi, il Medico Dentista o l’igienista dentale sarà in grado di pulire accuratamente i denti e rimuovere qualsiasi placca indurita (tartaro).

Laser paradontale, Studio Dentistico Dott. Luca Lancieri. Specialista in odontostomatologia, protesi dentale, implantologia e parodontologia, Genova

La piorrea

La piorrea, nome popolare che identifica la terza fase della paradontite, si presenta sotto forma di gonfiore, arrossamento e sanguinamento delle gengive.
Altri fattori per individuare l’insorgere della malattia sono la costante presenza di alito cattivo e un’aumentata sensibilità dei denti e delle gengive.

È importante tenere presente che la piorrea può contribuire all’insorgenza di altre malattie. I batteri responsabili della parodontite e le loro tossine penetrano facilmente nel sistema attraverso i capillari orali, dilatati dall’infezione.

La prevenzione di questa patologia prevede visite programmate di controllo e sedute di accurata pulizia dentale.

Tecnica a basso impatto di ricopertura radicolare

Questa tecnica è una nuova procedura minimamente invasiva di chirurgia plastica parodontale per la copertura di recessioni gengivali, ad alta risposta collaborativa del paziente e ridotta morbilità clinica.

F.A.Q.

Quali sono i segni e i sintomi comuni della malattia parodontale?

La malattia parodontale è spesso silenziosa, cioè i sintomi in particolare il dolore possono non apparire fino a uno stadio avanzato della malattia. Tuttavia, i sintomi, sono i seguenti:

  • Gengive arrossate, gonfie o dolenti o altri dolori in bocca
  • Sanguinamento durante la spazzolatura dei denti, quando si usa il filo interdentale o quando si mangiano determinati alimenti
  • Gengive che si ritirano o si allontanano dai denti
  • Perdita di denti
  • Persistente alitosi.

 

Se noti uno di questi sintomi, contattaci subito.

Cosa posso fare per prevenire la parodontite?

Il modo migliore per prevenire la malattia parodontale è prendersi cura dei denti e delle gengive a casa. Questo significa lavarsi i denti dopo ogni pasto e prima di coricarsi, usare il filo interdentale almeno una volta al giorno ed eseguire visite dentistiche in maniera regolare ogni tre/sei mesi. Impegnare qualche minuto al giorno in misure preventive può fare risparmiare tempo e denaro nel trattamento della malattia parodontale!

Perché è necessario effettuare i trattamento parodontali?

Il trattamento diventa necessario quando le malattie parodontali influenzano la salute delle gengive o della mascella, che compongono la struttura e il sistema di supporto dei denti. Mentre le gengive malsane potrebbero inizialmente rappresentare solo un problema estetico, il problema può comportare gengive sfuggenti, gonfie e rosse una volta che la malattia progredisce. Nelle fasi successive l’osso di supporto può iniziare a deteriorarsi e i denti si sposteranno, si allenteranno o, nei casi più gravi, cadranno.

Le malattie parodontali non solo alterano il tuo sorriso, ma possono anche influenzare la tua capacità di parlare e masticare. Per evitare la perdita dei denti, è importante che qualsiasi condizione venga trattata il prima possibile.

Esiste un legame tra problemi parodontali e diabete?

La ricerca ha suggerito che esiste un legame tra diabete e malattie gengivali. Le persone con diabete hanno maggiori probabilità di avere problemi parodontali. La malattia parodontale è spesso considerata una delle principali complicanze del diabete. È interessante notare che la relazione tra le due condizioni va in entrambe le direzioni; così come il diabete può aumentare le possibilità di una persona di sviluppare la malattia parodontale, la ricerca suggerisce che un trattamento parodontale efficace ed efficace può influenzare i livelli di zucchero nel sangue.

Chiama e prenota subito una visita
libero. venenatis Lorem Sed felis ut non neque. Aliquam ut consectetur eleifend